Eastern Hockey League

Con Eastern Hockey League si possono intendere tre diverse leghe professionistiche minori di hockey su ghiaccio che hanno operato negli Stati Uniti d'America con alcune brevi interruzioni dal 1933 al 1981.

La lega fu fondata nel 1933 con il nome di Eastern Amateur Hockey League (EAHL). Essa nacque su iniziativa di Thomas Lockhart, che ne fu anche commissario dal 1937 al 1972. Lockhart, il quale gestiva una piccola lega cittadina di hockey presso il Madison Square Garden di New York garantiva alle squadre interessate la possibilità di usare la pista in cambio dell'iscrizione alla EAHL.

La EAHL operò nei periodi 1933-1948 e 1949-1953. Le formazioni fondatrici della lega furono sette, tuttavia per alcune stagioni risultarono iscritte solo quattro squadre. Dopo un'interruzione nella stagione 1948-49 la EAHL ritornò regolarmente per il campionato 1949-50 con otto formazioni al via. La lega fu interrotta nuovamente nella stagione 1953-54.[1]

Squadre

Albo d'oro

La lega ripartì in occasione della stagione 1954-55 dopo aver cambiato il proprio nome in Eastern Hockey League.

La Eastern Hockey League si disputò regolarmente dal 1954 fino al 1973. All'inizio vi erano solo cinque squadra ma con il passare degli anni il numero delle partecipanti crebbe fino a rendere necessaria la creazione in due divisioni nella stagione 1959-60. Il massimo di sempre fu raggiunto in occasione della stagione 1967-68, quando presero parte alla EHL dodici squadre raggruppate in due gironi. Nell'ultimo campionato giocato invece le dodici formazioni erano divise in tre gruppi.

La EHL si sciolse nel 1973 in seguito alla separazione fra squadre del nord e del sud; le prime istituirono la North American Hockey League, mentre le seconde andarono a creare la Southern Hockey League.[1]

Squadre

Albo d'oro

Un anno dopo la chiusura della NAHL e della SHL nacque la Northeastern Hockey League, campionato rinominato dopo un anno Eastern Hockey League in onore della vecchia lega di cui conservava gran parte del territorio.

La lega non ebbe tuttavia il successo sperato da parte dei suoi creatori e per questo motivo dopo sole tre stagioni nel luglio del 1981 si decise di interrompere le attività.[2]

Due formazioni emigrarono verso l'Atlantic Coast Hockey League, mentre i campioni in carica degli Erie Blades si trasferirono nell'American Hockey League.

Squadre

  • Baltimore Clippers (1979-81)
  • Erie Blades (1978-81)
  • Hampton Aces (1978-81)
  • Johnstown Red Wings (1978-80)
  • Cape Cod Freedoms (1978-79)
  • Richmond Rifles (1979-81)
  • Salem Raiders (1980-81)
  • Syracuse Hornets (1980-81)
  • Utica Mohawks (1978-80)

Albo d'oro

Other Languages

Copyright