Yū Darvish

Farid Yū Darvishsefat, meglio conosciuto come Yū Darvish (ダルビッシュ 有 Darubisshu Yū?; Habikino, 16 agosto 1986), è un giocatore di baseball giapponese, lanciatore per i San Diego Padres nella Major League Baseball.

Darvish nacque a Habikino, in Giappone con il nome Farid Yu Darvishsefat (ダルビッシュ・セファット・ファリード・有); da padre iraniano, Farsad Darvishsefat, e madre giapponese.[1] Suo nonno era proprietario di un'agenzia di viaggi in Iran, e nel 1977 decise di inviare suo figlio, Farsad, a studiare negli Stati Uniti nella contea di Berkshire, Massachusetts.

Carriera in Giappone

Darvish giocò in patria nella Nippon Professional Baseball con gli Hokkaido Nippon-Ham Fighters dal 2005 al 2011, venendo premiato per due volte come MVP della Pacific League e convocato per cinque All-Star Game.

Texas Rangers

Darvish nel 2014

Il 19 dicembre 2011, Darvish firmò un contratto del valore di 51 milioni di dollari con i Texas Rangers[2]. Debuttò nella MLB il 9 aprile 2012, al Rangers Ballpark di Arlington, contro i Seattle Mariners. Per le sue prestazioni ad aprile, Darvish fu premiato come rookie del mese dell'American League, in cui ebbe 4 vittorie e nessuna sconfitta, con una media PGL di 2.18 e 33 strikeout. La sua prima sconfitta giunse il 9 maggio, contro i Cleveland Indians. A luglio fu convocato per il suo primo All-Star nella MLB. L'anno seguente guidò l'American League in strikout e si classificò secondo nel Cy Young Award dietro a Max Scherzer.

Nella prima gara della stagione 2014 Darvish divenne il più rapido giocatore della storia della MLB a raggiungere i 500 strikeout in termini di inning lanciati. L'11 giugno lanciò la sua prima gara completa contro i Miami Marlins senza subire alcun punto. Il 6 luglio 2014 fu convocato per il terzo All-Star Game consecutivo. L'anno seguente iniziò ad accusare problemi al tricipite nella primavera, venendo costretto a sottoporsi alla Tommy John surgery, a perdere l'intera annata e a giocare sporadicamente nel 2016.[3] Il 2 luglio 2017 tornò ad essere convocato per l'All-Star Game, il quarto della carriera.[4]

Los Angeles Dodgers

Il 31 luglio 2017, Darvish fu scambiato con i Los Angeles Dodgers per i tre prospetti delle minor league Willie Calhoun, A.J. Alexy e Brendon Davis.[5] Nel debutto con la nuova maglia lanciò sette inning senza subire punti nella vittoria per 6-0 sui New York Mets.[6] I Dodgers giunsero fino al World Series 2017 dove furono sconfitti dagli Houston Astros per quattro gare a tre, in cui Darvish perse entrambe le gare come partente, inclusa la decisiva gara 7.

Chicago Cubs

Il 13 febbraio 2018, Darvish firmò un contratto di 6 anni dal valore complessivo di 126 milioni di dollari con i Chicago Cubs.[7]

San Diego Padres

Il 29 dicembre 2020, i Cubs scambiarono Darvish e il ricevitore Victor Caratini con i San Diego Padres per Zach Davies e i giocatori di minor league Owen Caissie, Ismael Mena, Reginald Preciado e Yeison Santana.

Nazionale

Team Giappone: 2009
Team Giappone: 2007

Major League Baseball

2012–2014, 2017, 2021
  • Capoclassifica in vittorie: 1
NL: 2020
  • Capoclassifica in strikeout: 1
AL: 2013
  • Lanciatore del mese: 1
NL: agosto 2020
  • Esordiente del mese: 1
AL: aprile 2012

Nippon Professional Baseball

  • Japan Series: 1
Hokkaido Nippon-Ham Fighters: 2006
2007, 2009
  • NPB All-Star: 5
2007, 2008, 2009, 2010, 2011
  • Eiji Sawamura Award: 1
2007
  • Guanti d'oro NPB: 2
2007, 2008
  • Capoclassifica della PL in strikeout: 3
2007, 2010, 2011
  • Capoclassifica della PL in media PGL: 2
2009, 2010

Copyright